ARTICOLI

In che cosa consistono i test genetici predittivi?

Test genetico predittivo

In che cosa consistono i test genetici predittivi?

16 ott, 2020

Abbiamo già parlato del test del DNA e delle varie tipologie esistenti. Oggi vogliamo approfondire il discorso, concentrandoci su una specifica tipologia: i test genetici predittivi.

I test genetici predittivi consistono nell’analisi del patrimonio genetico dell’individuo, al fine di identificare le varianti genetiche note e associate a determinate predisposizioni.

Cosa significa?

In parole semplici, si tratta di un metodo molto accurato e approfondito per capire in quali tratti della sequenza genetica si trovano delle variazioni che potrebbero dare origine a condizioni e problematiche di vario genere.

Attenzione: un test genetico predittivo non analizza le cosiddette “varianti patogenetiche”, ovvero quei fattori indubitabilmente associati a una condizione patologica, e proprio per questo non ha lo scopo di diagnosticare una patologia già in atto.

Lo scopo è piuttosto quello di identificare tempestivamente e, dove possibile, prevenire lo sviluppo di problemi causati da queste variazioni, adottando accorgimenti specifici per limitarne il rischio di insorgenza. 

In questo articolo vedremo:

  1. Cosa sono le varianti genetiche
  2. Un test genetico per ogni esigenza
  3. Perché sono utili i test genetici predittivi

Cosa sono le varianti genetiche

Innanzi tutto cosa sono i geni? Un gene in biologia molecolare e in genetica indica l'unità ereditaria fondamentale degli organismi viventi.

Quando si parla di mutazione genetica la prima reazione è spesso quella di disagio nei confronti di un termine che nell'immaginario comune è associato a scenari di malattie rare o gravi patologie.

Se è vero che ad alcune specifiche variazioni dovute ad “errori di trascrizione” della sequenza del DNA è legata l’insorgenza di patologie e serie complicazioni, molte delle varianti genetiche presenti nel nostro genoma sono del tutto innocue.

Basti pensare ad aspetti come il colore degli occhi: gli occhi azzurri dipendono infatti dalla mutazione del gene HERC2 che, in associazione con il gene OCA2, regola la pigmentazione dell’iride.

O ancora la forma del naso: secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Nature Communications, l’espressione della forma del naso è dovuta all’interazione tra 4 geni, rispettivamente GLI3, DCHS2, PAX1 e RUNX2, che regolano la crescita delle cartilagini, la larghezza delle narici, la crescita delle ossa nasali e così via.

Sono solo due degli esempi possibili in cui le varianti genetiche determinano differenze visibili a occhio nudo ma ininfluenti in termini di ricaduta sulla propria salute.

Vuoi approfondire l'argomento e scoprire di più sul funzionamento del DNA, ma soprattutto comprendere come puoi migliorare il tuo stile di vita in base al tuo patrimonio genetico?

SCARICA LA GUIDA

Un test genetico per ogni esigenza

 I test genetici predittivi sono indirizzati all’indagine di uno specifico aspetto e ce ne sono di diversi:

  • I test genetici legati alla nutrizione, che indagano l’interazione tra i geni e i cibi di cui ci nutriamo e permettono di identificare intolleranze e sensibilità alimentari, per esempio nei confronti di glutine e lattosio, ma anche analizzare il metabolismo di grassi, dei carboidrati e così via;
  • I test genetici relativi all'ambito della bellezza e della cosmetica, che si occupano di studiare la risposta dell’organismo agli ingredienti contenuti in creme e prodotti di bellezza, ma anche capire i fattori che influenzano il processo di invecchiamento della pelle, la risposta individuale allo stress ossidativo e così via;
  • I test genetici relativi alla predisposizione a specifiche patologie, quali ad esempio malattie cardiovascolari, diabete di origine alimentare e così via.
  • I test genetici pensati per gli sportivi, che indagano quali siano le varianti che influiscono sulla performance sportiva, come la risposta metabolica all'attività fisica intensa, ma anche la predisposizione a fratture e lesioni di muscoli e legamenti.
Non sai quale scegliere? Scopri il test più adatto a te con il rapido quiz che abbiamo preparato per te!

 

Perché sono utili i test genetici predittivi

La scienza medica riconosce che le varianti del patrimonio genetico individuale sono un aspetto molto importante nel determinare la salute e la qualità della vita della persona, ma allo stesso tempo ciò non significa che il corso della vita sia “predestinato” sulla base delle informazioni contenute nel genoma.

Accanto a questo aspetto che per definizione sfugge al controllo e alla volontà della persona, riveste infatti una notevole importanza l’insieme delle scelte e degli accorgimenti che, questi sì, rientrano pienamente sotto il nostro controllo: quello che mangiamo, l’attività fisica che svolgiamo, in una parola, lo stile di vita che scegliamo di condurre.

Conoscere il proprio patrimonio genetico è quindi il primo step nella direzione di acquisire una maggiore consapevolezza che ci guidi a compiere scelte più salutari nella vita quotidiana.

Se vuoi approfondire, leggi il nostro articolo per capire qual è il test del DNA più adatto alle tue esigenze.

Scritto da

Team Netgenomics
Team Netgenomics

Ti aiutiamo a capire tutto ciò che c'è da sapere sul tuo DNA. Approfondimenti, spiegazioni, consigli per mantenerti in salute.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Compila il form con i tuoi dati per rimanere sempre aggiornato sui prodotti e le novità di netgenomics