ARTICOLI

Obiettivo perdita di peso: 4 errori comuni da non fare

Nutrition

Obiettivo perdita di peso: 4 errori comuni da non fare

28 feb, 2022

Come tutti gli anni, i primi mesi dell'anno sono il periodo giusto per provare a mettere in pratica alcuni dei classici "buoni propositi" ricorrenti: perdere peso, fare più attività fisica, iniziare un nuovo sport.

Per i più cinici, la maggioranza dei buoni propositi di inizio anno fallisce miseramente entro poche settimane, ma questo non vuol dire che perdere peso non sia un obiettivo valido!

Tuttavia, affinché il proposito di perdere peso sia sostenibile e salutare, è fondamentale fissare obiettivi realistici e concedersi un po' di elasticità, sapendo che le battute d'arresto fanno parte del percorso.

La perdita di peso infatti più che un obiettivo in sé andrebbe inquadrata nell’ottica di sviluppare abitudini più sane per migliorare la propria salute, senza sottoporsi a diete eccessivamente restrittive o allenamenti sfiancanti.

Per questo abbiamo identificato quattro errori comuni in cui è facile inciampare quando si cerca di perdere peso e cosa si può fare per evitarli.

Errore #1: pensare “o tutto o niente”

Il primo errore è legato all’atteggiamento: se mangio un dolce a colazione o uno spuntino fuori pasto, la giornata è rovinata e si rimanda la dieta a domani. 

Questo modo di pensare può portare all’estremizzazione: o seguo alla lettera la dieta rinunciando a tutti i cibi “non salutari” o non ne vale la pena... e tanto vale non provarci nemmeno! In questo modo, è più probabile essere così ossessionati dall'idea di essere "perfetti" da abbandonare del tutto i propri obiettivi alla prima difficoltà.

Un atteggiamento come questo non è sostenibile né realistico e può portare a un rapporto malsano con il cibo.

Errore #2: eliminare completamente alcuni alimenti o gruppi di alimenti

Una dieta che taglia fuori interi gruppi alimentari, come per esempio una dieta senza carboidrati o senza zuccheri, è un grande campanello d’allarme.

Non esiste un cibo "buono" o "cattivo" ed eliminando certi alimenti in modo arbitrario, a lungo termine si rischia di incorrere in carenze nutrizionali anche importanti.

Il nostro organismo infatti per funzionare a dovere ha bisogno dell’apporto calorico di tutti i gruppi alimentari - carboidrati, proteine e grassi - in proporzioni e quantità variabili.

Nel tentativo di mangiare più sano e perdere peso, è fondamentale non eliminare di colpo interi alimenti o gruppi di alimenti, a meno che non si abbia un'allergia o una intolleranza alimentare riconosciuta per cui sia consigliata dal medico o specialista una dieta di esclusione.

Errore #3: fissare degli obiettivi inflessibili o irrealistici

Quando si inizia un percorso di perdita di peso, è facile porsi obiettivi ambiziosi che si spera di raggiungere senza tener conto dell’effettiva fattibilità: perdere tot chili allenandosi duramente tutti i giorni e seguendo una dieta rigida può sembrare una buona idea all’inizio, ma è probabile che rischi di diventare presto un obiettivo irraggiungibile.

Per formare abitudini sane è importante fissare obiettivi realistici, tenendo conto di tutti i fattori che entrano in gioco nella propria vita.

Allenarsi ogni giorno per ore o cucinare ogni singolo pasto da zero potrebbe essere incompatibile con il proprio orario di lavoro, impegni familiari e così via - per non scoraggiarsi in partenza e mantenere la motivazione, è importante essere flessibili e pronti ad adattarsi.

Errore #4: non considerare la propria esperienza

Nel corso della vita, hai imparato molto su di te: cosa ti motiva (e cosa no), cosa ti spinge a dare il massimo, cosa ti dà sui nervi, come rispondi allo stress e così via. 

Un esempio? Ipotizziamo che tu abbia provato a correre molte volte in passato e non ti è piaciuto per niente: se vuoi condurre una vita più attiva, invece di puntare a fare una corsa ogni giorno, potresti considerare altri modi per incorporare più movimento nella tua giornata. Spostarsi a piedi il più possibile, salire le scale invece di prendere sempre l’ascensore, trovare il tempo per fare 30 minuti di attività fisica moderata regolarmente...

Se la tua motivazione da buoni propositi ha raggiunto un punto morto, con il nostro test genetico predittivo Nutrition puoi scoprire la tua predisposizione all’aumento di peso e molte altre predisposizioni genetiche in ambito nutrizionale: dalle intolleranze e sensibilità alimentari, alle carenze vitaminiche, alle alterazioni del metabolismo di grassi e carboidrati.

In questo modo avrai a tua disposizione informazioni preziose per fare scelte più consapevoli sulla tua alimentazione e sul tuo stile di vita.

SCOPRI IL TEST NUTRITION

Scritto da

Team Netgenomics
Team Netgenomics

Ti aiutiamo a capire tutto ciò che c'è da sapere sul tuo DNA. Approfondimenti, spiegazioni, consigli per mantenerti in salute.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Compila il form con i tuoi dati per rimanere sempre aggiornato sui prodotti e le novità di netgenomics